1. Home
  2. Finanza e Mercati
  3. Finanza e Mercati

Agricole Cariparma-Casse in crisi: accordo fatto, oggi la firma

29 settembre 2017 - 07:53  di FIRSTonline
La Cassa di risparmio di Cesena, quella di Rimini e quella di San Miniato sono salve: le comprerà dal Fondo Interbancario, già ripulite dalle sofferenze, il gruppo francese Credit Agricole con la sua controllata Cariparma - I francesi sborseranno 130 milioni per Cesena, mentre Rimini e San Miniato dovranno essere ricapitalizzate per 250 milioni l'una con il concorso di Cdp
Agricole Cariparma firmerà oggi l'acquisizione delle tre Casse dell'Italia centrale in difficoltà. Lo apprende Radiocor. L'ultimo passaggio è stato il via libera formale dello Schema Volontario del Fondo Interbancario arrivato ieri. Agricole Cariparma, guidata in Italia da Giampiero Maioli, acquista Cassa Cesena, Cassa Rimini e San Miniato ripulite dalle sofferenze che saranno cartolarizzate e ricapitalizzate.

La Banca francese sborsa 130 milioni al Fondo interbancario solo per Cesena. Per SanMiniato e Rimini lo Schema Volontario dovrà ricapitalizzarle ciascuna fino a 250 milioni. Una prima tranche della ricapitalizzazione (50 milioni) è stata deliberata oggi per consentire alle due banche di rispettare a fine settembre i ratio patrimoniali.

Le ultime difficoltà, risolte in queste ore, riguardavano la sottoscrizione della tranche mezzanine da parte di Atlante2 che andava rifinanziato per circa 280 milioni. Tra i finanziatori, novità delle ultime ore, ci sarebbe un'assenza a sorpresa tra Poste italiane e Cdp accreditate, invece, nelle scorse settimane tra i potenziali finanziatori accanto a Intesa, UniCredit, la stessa Cariparma e doBank.

A dare nuove risorse ad Atlante2 ci sarà invece Cdp. Per la soluzione della crisi delle tre piccole banche dell'Italia centrale Banca d'Italia e ministero dell'Economia hanno svolto un ruolo molto attivo anche per evitare di ritrovarsi con due nuove liquidazioni (Il destino di San Miniato e Rimini senza ricapitalizzazione era segnato) a pochi mesi da quella delle banche venete.

Notizie Correlate