1. Home
  2. Italia
  3. Dal Palazzo

Bancomat e carte di credito: multe in arrivo per i negozi senza Pos

10 agosto 2017 - 11:10  di FIRSTonline
Da settembre il governo potrebbe far entrare in vigore nuove sanzioni per gli esercenti che non accettano pagamenti elettronici - L'obiettivo è favorire l'utilizzo di strumenti tracciabili, alleati fondamentali nella lotta all'evasione
Il governo sta valutando l’ipotesi d’introdurre, a partire da settembre, una serie di sanzioni economiche per gli esercenti che non accettano pagamenti elettronici. In realtà la legge già esiste – risale al 2015 – ma fin qui le multe non sono mai entrate in vigore. Per renderle operative basterà un decreto ministeriale di concerto fra il Tesoro e lo Sviluppo Economico.

Obiettivo del provvedimento è favorire i pagamenti con carta di credito e bancomat, strumenti tracciabili e quindi alleati fondamentali nella lotta all’evasione. Da sempre l’Italia è agli ultimi posti della classifica europea dei pagamenti digitali, per una questione culturale ma anche per i costi legati all’utilizzo del Pos. Le nuove sanzioni puntano proprio a invertire questa tendenza.

Nella stessa direzione va il regolamento che l’Unione europea ha reso vincolante a partire dallo scorso novembre. Le nuove norme comunitarie hanno imposto un tetto alle commissioni interbancarie sulle transazioni elettroniche, riducendo i costi dei circuiti di pagamento come Visa, Mastercard, American Express, Diners (per le carte di credito) e Pagobancomat e Maestro (per le carte di debito).

Ad oggi, per ogni 100 euro di spesa con la carta di credito si paga poco più di un euro di commissione, mentre per le transazioni via bancomat il costo scende a circa 80 centesimi.

Notizie Correlate