1. Home
  2. Italia
  3. Politica

Roma caos: assessore Mazzillo lascia delega

1 agosto 2017 - 18:39  di FIRSTonline
L'assessore al Bilancio Andrea Mazzillo, depositario fino a poche ore fa anche della delega al Patrimonio ha deciso di rimetterla in polemica con la prima cittadina. Conserva per ora le comoetenze sul Bilancio - "La sindaca vuole nominare un nuovo assessore senza avermi neanche informato".
Ennesima tegola sulla giunta guidata da Virginia Raggi, l’assessore al Bilancio Andrea Mazzillo, depositario fino a poche ore fa anche della delega al Patrimonio ha deciso di rimetterla in polemica con la prima cittadina.

"Preso atto, attraverso una chat, dell'intenzione della sindaca di nominare altri due assessori: uno con delega ai lavori pubblici e l'altro con delega al Patrimonio e politiche abitative, senza avermi neanche informato, ho ritenuto di rimettere formalmente a disposizione della sindaca le deleghe attinenti al Patrimonio già da stamattina".

Ad annunciare la novità è lo stesso Mazzillo attraverso una nota caratterizzata da toni non certo morbidi.

"Ciò mi consentirà - continua il testo - di concentrarmi, con ancor maggior impegno, per garantire la solidità dei conti di Roma Capitale in modo così da consentire alla sindaca di attuare il programma di rilancio della Capitale".

Occorre ricordare che, pochi giorni fa l’assessore aveva rimesso anche le deleghe alla Casa. Da oggi dunque, il suo compito sarà solo quello di occuparsi del Bilancio.

Nel frattempo, in base alle indiscrezioni circolate stamattina, il nuovo assessore dovrebbe arrivare dopo Ferragosto. La selezione per trovare il titolare delle deleghe alla Casa e al Patrimonio sarebbe già in corso.

Da sottolineare che la “crisi” tra Andrea Mazzillo e Virginia Raggi non è cominciata oggi.  Alcuni giorni fa, mentre la giunta è stata investita dalle critiche a causa delle dimissioni dell’ex dg di Atac, Bruno Rota, Mazzillo aveva espresso critiche sui criteri relativi alle nomine: ”Prendiamo persone che conoscono i problemi di Roma. Secondo me se tu vuoi fare bene il tuo lavoro per questa città, ci devi vivere a Roma. Non è che puoi fare il pendolare, stare tre, quattro giorni e poi tornare a casa”, ha dichiarato in un’intervista al Messaggero, con chiaro riferimento all’assessore alle Partecipate Mauro Colomban, l’imprenditore veneto voluto da Gianroberto Casaleggio.

Parole che non sono per niente piaciute a Virginia Raggi e che poi lo stesso Mazzillo ha parzialmente ridimensionato parlando di “distorsione del suo pensiero e condivisione piena della linea della sindaca Raggi e del Movimento”. Nonostante ciò, la posizione dell'assessore al Bilancio sembra essere sempre più in bilico. Una figura che, ricordiamo, sembra non trovare pace. Prima di Mazzillo infatti c'erano state le dimissioni di Marcello Minenna, lo “scarto” di Raffaele De Dominicis e il rifiuto di Salvatore Tutino.


Notizie Correlate