1. Home
  2. Lifestyle
  3. Firstarte
  4. Mercato Dell'Arte / Aste

MANIFESTO12: svelata la rosa di Churchill donata a Vivien Leigh

22 luglio 2017 - 06:45  di Marika Lion
Una natura morta di rose, realizzata da Sir Winston Churchill, è stata svelata per la prima volta da Sotheby’s a Londra il 17 Luglio scorso. Mai esposta prima, l’opera rivela la poco conosciuta ma profonda amicizia tra il Primo Ministro britannico e la leggendaria stella di Via col Vento.
Dal magazine MANIFESTO12: Una natura morta di rose, realizzata da Sir Winston Churchill, è stata svelata per la prima volta da Sotheby’s a Londra il 17 Luglio scorso. Mai esposta prima, l’opera rivela la poco conosciuta ma profonda amicizia tra il Primo Ministro britannico e la leggendaria stella di Via col Vento.

Roses in a Glass Vase” fu donato a Vivien nel 1951, dopo una cena organizzata da Churchill per il compleanno del marito dell’attrice, Sir Laurence Oliver.

Le nature morte di Churchill furono donate solo alle persone più care per lui e Vivien fece tesoro del regalo, tanto che il dipinto venne appeso sul muro della sua camera da letto. Così, al 90’ compleanno di Churchill, lei gli  mandò un bouquet di rose come regalo.

Con una stima compresa tra le 70.000 e 100.000 sterline, il dipinto sarà uno dei pezzi più interessanti dell’asta dedicata alla collezione personale di Vivien Leigh, in programma il prossimo 26 Settembre 2017. Sarà venduto insieme ad uno scatto di Wiston Churchill nel suo studio a Chartwell, con l’opera alle sue spalle.

Nel 1950, un anno prima che Vivien ricevesse il quadro, Churchill le aveva fatto un altro regalo: una copia del suo libro “Painting as a Pastime”, (stima £ 1.500 – 2.000), una breve riflessione sulla pittura e sui benefici terapeutici derivanti dal fare arte.

Churchill ha chiaramente ispirato Vivien a dipingere, come dimostrato da una delle sue opere, un delizioso paesaggio italiano (stima: £ 200-300) incluso nella vendita, accanto alla borsa dell'artista di tela contenente una scatola di legno con colori ad olio e un cavalletto pieghevole da viaggio (stima: £ 800-1,200).

"Il dono di Churchill rivela un profondo rispetto e una sincera stima per l’attrice. La loro non fu una conoscenza passeggera, bensì un’amicizia che durò oltre vent’anni” –  commenta Frances Christie, a Capo del Dipartimento d’Arte Moderna e Britannica del Dopoguerra.

Il primo incontro tra Churchill e Leigh avvenne nel 1936, quando furono presentati dal produttore cinematografico britannico Alexander Korda sul set del film Fire Over England. Vivien era un'attrice poco conosciuta all'epoca e Churchill un parlamentare affermato con il doppio dei suoi anni, ma questo fu l’ inizio di un’amicizia che durò fino alla morte di Churchill nel 1965.

Churchill fu un grande cinefilo, nonché primo estimatore del lavoro di Vivien Leigh. All’uscita di “Gone with the Wind” a Londra nel 1940, Churchill, allora primo ministro britannico durante la guerra, rimase fino alle 2 del mattino a guardare il film. E quando “Lady Hamilton” uscì l'anno successivo, questo divenne presto il film preferito di Churchill.

Il loro forte legame è testimoniato ulteriormente da una lettera inclusa nella vendita, datata 18 luglio 1957 (stima: £ 2,000-3,000), in cui Churchill segretamente promette di donare denaro al teatro di St James per Vivien.

Notizie Correlate