1. Home
  2. Italia
  3. Top News

Netflix, nel secondo trimestre boom di abbonati e ricavi

18 luglio 2017 - 10:09  di FIRSTonline
Il gruppo statunitense di contenuti streaming on demand vola a Wall Street dopo la pubblicazione della seconda trimestrale 2017. In aumento ricavi, utili e numero di abbonati. L'autunno 2017 porterà nuove serie-evento e cult in programmazione, e Netflix continuerà a correre.

La crescita del numero di utenti di molto superiore alle stime degli analisti ha portato Netflix a raggiungere livelli record (+11%) nel dopo mercato di lunedì 17 luglio a Wall Street. 

L'exploit è dovuto alla pubblicazione della seconda trimestrale 2017, caratterizzata da un boom di nuovi abbonati e ricavi di molto superiori alle stime. In un periodo storicamente debole per la società americana di contenuti streaming on demand, sono stati conquistati ben 5,2 milioni di nuovi utenti, quando le stime prevedevano un numero non molto superiore ai 3 milioni. Per capire la portata del dato, basti pensare che l'anno scorso, nello stesso periodo, il gruppo statunitense aveva aggiunto "solamente" 1,7 milioni di abbonati contro i 2,5 attesi, motivo per cui il titolo era crollato nel dopo mercato del 15%. 

Di questi 5,2 milioni di abbonati, più di 4 milioni sono stati conquistati all'estero. Il merito, ovviamente, è della qualità e della varietà del servizio offerto. Il lancio della quinta stagione di "House of Cards" e la presenza di serie cult come "Orange is the new black" o "13 Reasons why" hanno incrementato, e anche di molto, il numero di nuovi utenti. 

Come detto, anche i risultati finanziari fanno ben sperare il sito di video in streaming, sbarcato in Italia solamente due anni fa. Nei tre mesi chiusi il 30 giugno scorso, Netflix ha registrato 66 milioni di dollari annui (+60% rispetto allo stesso periodo dell'esercizio precedente). I ricavi sono aumentati del 32% a quota 2,79 miliardi di dollari. 

La seduta di ieri (lunedì 17) era finita con il titolo Netflix che aveva aggiunto lo 0,36% a 161,7 dollari. Nel dopo mercato ha guadagnato il 10,6% intorno ai 179 dollari proseguendo un rally che da inizio 2017 è pari a un incremento di quasi il 31% e negli ultimi 12 mesi del 64,3%.

Notizie Correlate