1. Home
  2. Finanza e Mercati
  3. Finanza e Mercati

Ue-Giappone: ok a libero scambio

6 luglio 2017 - 17:12  di FIRSTonline
Saranno eliminati il 99% dei dazi e delle barriere commerciali tra Ue e Giappone - Al centro dell’accordo spiccano le nuove norme su auto e agroalimentare.
Unione Europea e Giappone hanno trovato un'intesa "di principio sull'accordo di libero scambio e sull'accordo di partnership a livello politico".

L’annuncio arriva dal presidente del Consiglio europeo Donald Tusk, dal presidente della Commissione Ue Jean-Claude Juncker e dal premier del Giappone Shinzo Abe attraverso una dichiarazione congiunta. Alla vigilia del G20, "questo accordo" sia commerciale che politico stretto tra Ue e Giappone "sarà un modello per l'ordine mondiale del ventunesimo secolo". Lo ha affermato il leader giapponese.

Al centro dell’accordo spiccano le nuove norme su auto e agroalimentare. In base a quanto previsto saranno eliminati il 99% dei dazi e delle barriere commerciali tra Ue e Giappone. Per quanto riguarda l’automobilismo gli standard tecnici saranno armonizzati, ma ci sarà un periodo di transizione fino a sette anni, volto a tutelare l’industria europea, prima dell’apertura del mercato comunitario. "L'industria europea dell'auto chiedeva sette anni di transizione e non andrà delusa", ha detto un funzionario europeo al Financial Times.

Per quanto riguarda il settore agroalimentare saranno 205 le denominazioni di origine tra Igp e Dop riconosciute, tra le quali 130 vini, mentre il Giappone si impegna parallelamente a ritirare i “fake”. Prevista l’abolizione delle tariffe sui formaggi a pasta dura e su pasta e prodotti da forno, e una riduzione sulla carne di manzo e maiale.  

"Ue e Giappone sono più che partner commerciali, sono amici che lavorano assieme da decadi", ha commentato il Presidente del Parlamento Ue Antonio Tajani -Più profonde relazioni non rafforzano solo l'economia europea creando occupazione, ma rappresentano anche l'apertura di un mercato con forte domanda di prodotti di alta qualità".

"Come con il Ceta, questo accordo - continua il Presidente del Parlamento Ue - invia un messaggio chiaro che la Ue è un negoziatore ambizioso che pone la barra alta nel commercio internazionale". "I cittadini europei - prosegue Tajani - vogliono che la Ue continui a porre regole globali per un commercio aperto e corretto" con una piena "copertura dei nostri standard". L'accordo Ue-Giappone, conclude, realizza queste condizioni e non vedo l'ora che "gli eurodeputati diano la loro approvazione finale", quando saranno chiamati a votare.


Notizie Correlate