1. Home
  2. Italia
  3. News

Telefono alla guida? Da maggio sarà sospensione della patente

18 aprile 2017 - 10:17  di FIRSTonline
Il governo annuncia la linea dura: in caso di utilizzo del telefono alla guida la patente verrà sospesa fino a un massimo di tre mesi. Decreto già a maggio per affrontare quello che ormai, secondo il viceministro dei Trasporti Nencini, è "un fenomeno in continua crescita da stroncare in tempi brevi".

Il dato fornito dalla polizia stradale e da Ania è allarmante: la percentuale di incidenti provocati dall'uso di smartphone alla guida è cresciuta esponenzialmente negli ultimi anni, fino ad arrivare a causare il 20,1% del totale degli schianti. Proprio per far fronte a questa emergenza il governo e il ministero dei Trasporti hanno annunciato una stretta alle misure che puniscono questa tipologia di infrazioni, con un decreto che entrerà a vigore già da maggio. 

L'accordo fra Trasporti e Interno parla di un inasprimento di multe e sanzioni: per chi utilizza il cellulare alla guida, se il progetto diventerà legge, scatterà la sospensione della patente - da uno a tre mesi - già alla prima violazione, mentre oggi questa misura è prevista solamente in caso di violazione reiterata nel tempo. L'ammenda invece è compresa fra i 160 ed i 646 euro più la decurtazione di 5 punti dalla patente. 

Così facendo il governo ripeterebbe il metodo utilizzato con l'omicidio stradale: anche questo faceva parte del nuovo codice della strada ma, visti i lunghi tempi per l'approvazione, il precedente esecutivo aveva deciso di introdurlo con un decreto legge ad hoc. Da maggio stop ad ogni tolleranza.

 

Notizie Correlate