1. Home
  2. Italia
  3. Dal Palazzo

Inail, Bando Isi 2016: via ai contributi a fondo perduto per la sicurezza sul lavoro

6 aprile 2017 - 13:05  di FIRSTonline
Domande dal 19 aprile - Il contributo è pari al 65% dell’investimento, fino a un massimo di 130 mila euro - Ecco come partecipare
Sta per partire il bando Isi 2016. L’iniziativa è dell’Inail, che, come ogni anno, finanzia in conto capitale e a fondo perduto le spese sostenute per progetti di miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. I destinatari degli incentivi sono le imprese, anche individuali, iscritte alla Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura. Lo comunica Ktp consulting, precisando che il contributo arriva fino a 130.000 euro.

FONDI A DISPOSIZIONE E TIPOLOGIE DI PROGETTO

La cifra complessiva messa a disposizione ammonta 244.507.756 euro. I finanziamenti vengono assegnati fino a esaurimento, secondo l’ordine cronologico di arrivo delle domande.

Sono finanziabili le seguenti tipologie di progetto:
1) Progetti di investimento
2) Progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale
3) Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto
4) Progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività.

Il contributo è pari al 65% dell’investimento, fino a un massimo di 130 mila euro  (50 mila euro per i progetti di cui al punto 4). Per ottenerlo bisogna solo superare una verifica tecnico-amministrativa e poi, naturalmente, realizzare il progetto. Il finanziamento è cumulabile con benefici derivanti da interventi pubblici di garanzia sul credito, ad esempio quelli gestiti dal Fondo di garanzia delle Pmi e da Ismea.

Ecco come partecipare al bando Ismea 2016.

PRIMA FASE: INSERIMENTO ONLINE DELLA DOMANDA E DOWNLOAD DEL CODICE IDENTIFICATIVO

Dal 19 aprile 2017 fino alle ore 18.00 del successivo 5 giugno, nella sezione “Accedi ai servizi online” del sito Inail, le imprese registrate avranno a disposizione un’applicazione informatica per la compilazione della domanda. Il software consentirà di:

• effettuare simulazioni relative al progetto da presentare;
• verificare il raggiungimento della soglia di ammissibilità;
• salvare la domanda inserita;
• effettuare la registrazione della propria domanda attraverso l’apposita funzione presente in procedura tramite il tasto “invia”.

Per accedere alla procedura di compilazione della domanda bisogna fornire nome utente e password, credenziali che si ottengono registrandosi sul portale Inail nella sezione "Accedi ai servizi online" entro le ore 18.00 del 3 giugno 2017.

Dal 12 giugno, dopo aver salvato la propria domanda, le imprese potranno accedere alla procedura informatica e scaricare il proprio codice identificativo,

SECONDA FASE: INVIO DEL CODICE IDENTIFICATIVO (CLICK-DAY)

Il codice andrà usato per inviare la domanda di ammissione al finanziamento attraverso lo sportello informatico. Le date e gli orari dell’apertura e della chiusura dello sportello informatico per l’invio delle domande saranno pubblicati sul sito Inail a partire dal 12 giugno 2017.

Gli elenchi in ordine cronologico di tutte domande inoltrate, con evidenza di quelle collocatesi in posizione utile per l’ammissibilità al finanziamento, saranno pubblicati entro sette giorni dal giorno di ultimazione della fase di invio del codice identificativo.

TERZA FASE: INVIO DELLA DOCUMENTAZIONE A COMPLETAMENTO DELLA DOMANDA

Le imprese collocate in posizione utile per il finanziamento dovranno far pervenire all’Inail, entro 30 giorni dalla comunicazione degli elenchi cronologici, la copia della domanda telematica generata dal sistema e tutti gli altri documenti, indicati nell'Avviso pubblico, per la specifica tipologia di progetto.

Notizie Correlate