1. Home
  2. Sport
  3. Calcio

Inter-Atalanta, derby che vale l'Europa

12 marzo 2017 - 08:24  di Federico Bertone
Spareggio tra nerazzurri oggi a San Siro: in palio c'è l'Europa e forse la Champions - L'ex Gasperini proverà a fare uno sgambetto alla squadra di Pioli affidandosi ai suoi giovani - L'Inter punta su Icardi.
L’Europa in palio. Inter-Atalanta (ore 15) è una sorta di spareggio anticipato per la zona nobile della classifica e se i nerazzurri di Pioli hanno ancora ambizioni Champions, lo stesso vale per quelli di Gasperini, addirittura davanti in classifica seppur solo di un punto. La sfida di San Siro promette spettacolo ed è meno scontata di quanto non dicano i valori tecnici: anche i bergamaschi infatti non possono più essere etichettati solo come sorpresa. “E’ uno scontro importante, quando si affronta un avversario davanti in classifica i punti pesano ancora di più – ha confermato Pioli. – Loro sono in condizione, hanno battuto meritatamente il Napoli ma anche noi stiamo bene e proveremo a fare del nostro meglio. Probabilmente saranno più leggeri a livello mentale ma credo che tutto dipenda da noi, come contro chiunque”. Il tecnico vuole creare un clima da big match, cosa non così scontata vista la grande differenza di blasone tra le contendenti. Proprio questo potrebbe giovare all’Atalanta, ormai decisa a lottare fino alla fine per conquistare un posto in Europa che varrebbe quasi quanto uno scudetto.

Gasperini poi non ha mai fatto mistero dell’antipatia che lo lega all’Inter: il matrimonio del 2011 andò talmente male da aver lasciato strascichi anche a distanza di anni. “Andiamo a Milano per fare il massimo – ha spiegato il tecnico. – E’ sicuramente una partita molto importante ma sarebbe decisiva solo se la vincessimo, noi dobbiamo solo essere orgogliosi della nostra posizione di classifica e pensare partita dopo partita”. Pioli, dopo l’ottima prova di Cagliari, ha deciso di riproporre il 4-2-3-1 accantonato (chissa poi perché) contro la Roma, dunque schiererà Handanovic in porta, Murillo, Medel, Miranda e D’Ambrosio in difesa, Gagliardini e Kondogbia a centrocampo, Candreva, Banega e Perisic sulla trequarti dietro l’unica punta Icardi. Classico 3-4-1-2 per l’Atalanta di Gasperini, che risponderà con Berisha tra i pali, Toloi, Caldara e Zukanovic nel reparto arretrato, Conti, Kessie, Freuler e Spinazzola in mediana, Kurtic alle spalle della coppia d’attacco Gomez-Petagna. A San Siro non ci sarà il tutto esaurito ma un pubblico comunque molto numeroso (55 mila gli spettatori previsti), proprio come conviene a un big match. Perché Inter-Atalanta lo è diventato a tutti gli effetti.

Notizie Correlate