1. Home
  2. Italia
  3. Politica

Redditi: quanto guadagnano ministri, parlamentari e politici? Ecco la classifica

3 marzo 2017 - 15:49  di FIRSTonline
La presidente della Camera Laura Boldrini dichiara un reddito più di due volte più basso rispetto a quello dell’omologo al Senato Pietro Grasso - La dichiarazione di Beppe Grillo in base alla quale il reddito dell’ex comico di Genova è sceso di quasi 300mila euro - Ecco le classifiche delle dichiarazioni di parlamentari, politici e squadra di Governo.
Come ogni anno è arrivato l’annuale appuntamento con le dichiarazioni dei redditi di politici, parlamentari e ministri e, come da tradizione, anche il 2016 ha riservato alcune sorprese. I dati arrivano direttamente dal sito del Parlamento, all’interno del quale sono state pubblicate le dichiarazioni patrimoniali di senatori, deputati, ministri, viceministri e sottosegretari dei governi Gentiloni e Renzi. Presenti sul sito anche i redditi dei tesorieri e dei dirigenti non parlamentari di movimenti, partiti e associazioni politiche.

E allora si scopre che tra i ministri è Valeria Fedeli è quella con il reddito più alto, mentre il più basso ce l’ha il ministro delle Politiche Agricole, Maurizio Martina. La presidente della Camera Laura Boldrini dichiara un reddito più di due volte più basso rispetto a quello dell’omologo al Senato Pietro Grasso, mentre per quanto riguarda i singoli leader politici a colpire è la dichiarazione di Beppe Grillo in base alla quale il reddito dell’ex comico di Genova è sceso di quasi 300mila euro.

LA CLASSIFICA DEI REDDITI DEI MINISTRI

Anche la classifica dei redditi dei ministri riserva non poche sorprese. Qualche esempio? Piercarlo Padoan, ministro dell’Economia è il penultimo della lista con 49.948 euro dichiarati nel 2016 a fronte dei 216mila del 2014. Al secondo posto c’è invece il ministro della Cultura Dario Franceschini, con 148.692, euro seguito dal ministro dei Rapporti con il Parlamento, Anna Finocchiaro, che nel 2016 aveva un reddito imponibile di 144.853 euro. Ecco la classifica completa dei redditi dei ministri:

  • Valeria Fedeli: 180.921 euro,
  • Dario Franceschini:148.692 euro,
  • Anna Finocchiaro: 144.853 euro gli Affari regionali,
  • Enrico Costa (ministro degli Affari regionali):112.034 euro,
  • Paolo Gentiloni (Presidente del Consiglio):109.607,
  • Graziano Delrio (ministro dei trasporti): 104.473 euro,
  • Giuliano Poletti (ministro del Lavoro):104.432 euro,
  • Angelino Alfano /ministro degli Affari Esteri): 102.300 euro,
  • Carlo Calenda (ministro dello Sviluppo economico):102.058 euro,
  • Marianna Madia (ministro della Pubblica amministrazione): 98.816 euro,
  • Andrea Orlando (ministro della Giustizia) e Luca Lotti (ministro dello Sport): 98.471 euro,
  • Claudio de Vincenti (ministro della Coesione territoriale): 97.728 euro,
  • Gian Luca Galletti (ministro dell’Ambiente): 97.631 euro,
  • Beatrice Lorenzin (ministro della Salute): 97.576 euro,
  • Roberta Pinotti (ministro della Difesa): 96.663 euro,
  • Maria Elena Boschi (sottosegretario alla presidenza del Consiglio): 96.571 euro,
  • Marco Minniti (ministro dell’Interno): 92.237,
  • Pier Carlo Padoan (ministro dell’Economia): 49.958 euro,
  • Maurizio Martina (ministro dell’Agricoltura): 46.750 euro.
Fuori dalla classifica, ma presente nella squadra di Governo fino allo scorso 4 dicembre, c’è l’ex Premier Matteo Renzi, che nel 2016 ha dichiarato 103.283 euro, poco meno del 2015 (107.960).

REDDITI: PARLAMENTARI E POLITICI

Per quanto riguarda i rappresentanti che siedono in Parlamento, impossibile non partire dai presidenti di Camera e Senato. La “battaglia” viene vinta da Pietro Grasso, con un reddito imponibile di 340.563 euro a fronte dei 144.883 di Laura Boldrini.

Sorpresa anche all’interno del M5S dove non è più Beppe Grillo il più ricco. Nella dichiarazione dei redditi del 2016 del leader dei pentastellati si legge infatti 71.957 euro a fronte dei 355.247 dell’anno precedente dove però a contribuire ci fu la vendita di un appartamento in Svizzera.

Di Maio e Di Battista? Guadagnano più del loro leader con redditi di poco inferiori ai 100mila euro (98.471 euro).

Alla Camera, tra i capigruppo, il più ricco è Giovanni Monchiero di Civici e Innovatori che nel 2016 ha dichiarato un reddito imponibile di 219.964 euro. Al secondo posto il capogruppo di Forza Italia Renato Brunetta, nel 2016 215.342 euro, terzo Pino Pisicchio, capogruppo del Misto, che ha dichiarato nel 2016 un imponibile di 189.129 euro. Seguono:

  • Saverio Romano (Ala-Sc):104.094 euro, 
  • Massimiliano Fedriga (Lega): 98.482,
  • Lorenzo Dellai (Des-Cd): 98.475, 
  • Vincenzo Caso (M5s) e Francesco La Forgia (Mdp):98.471, 
  • Fabio Rampelli (Fratelli d'Italia): 96.196, 
  • Giulio Marcon (Sinistra italiana): 94.610, 
  • Ettore Rosato (Pd): 93.071 euro,
  • Maurizio Lupi (Ap): 88.406.

Si chiude con il Senato:

  • Karl Zeller (presidente del gruppo per le autonomie): 422.779,
  • Mario Ferrara (Gal): 144.170 euro, 
  • Paolo Romani (Forza Italia): 142.318 euro, 
  • Luigi Zanda (Pd): 140.892 euro, 
  • Loredana De Petris (misto): 139.218 euro, 
  • Lucio Tarquinio (Cor): 106.368 euro, 
  • Lucio Barani (Ala-Sc): 105.858 euro, 
  • Michela Montevecchi (M5s): 101.326 euro, 
  • Laura Bianconi (Ap): 97.761 euro, 
  • Gian Marco Centinaio (Lega): 96.493 euro,
  •  Maria Cecilia Guerra (Mdp): 92.876 euro.

Notizie Correlate