1. Home
  2. Lifestyle
  3. Firstarte
  4. Mercato Dell'Arte / Aste

In scena l'asta di vetri di Murano del '900

25 febbraio 2017 - 07:12  di Redazione FIRST Arte
Con un 67% di lotti aggiudicati e con un 95% di venduto per valore l’asta ha fatturato 1.498.000 €, rispettando le grandi aspettative in essa riposte.

Conclusa con successo l'asta di Cambi a Milano, un momento tutto dedicato ai Vetri di Murano del ‘900.

I due ricchi cataloghi, riuniti in un esclusivo cofanetto, hanno richiamato l’attenzione di esperti ed appassionati del settore e i risultati sono stati più che positivi.

Questo specifico settore si è confermato essere in un ottimo momento, con diversi estimatori e grandi dealer internazionali del collezionismo del ‘900 italiano che hanno battagliato tra loro per aggiudicarsi pezzi unici e meravigliosi.

Soddisfazione importante per Simona Cocchi Scarchilli, curatrice del primo catalogo (dedicato al marito Maurizio Cocchi, collezionista e mercante milanese), ed ennesimo successo per Marco Arosio, esperto del dipartimento di Arti Decorative del XX Secolo di Cambi Casa d’Aste, che cura ogni sua asta con dedizione e professionalità.

Il top lot assoluto dell’asta Murano, XX Secolo è stato uno splendido vaso serie Scozzesi di Fulvio Bianconi (Venini,1954 ca), rarissimo vaso rettangolare con sezione a clessidra asimmetrica decorato con fasce in diagonale policrome, proveniente dalla collezione Pistilli di Napoli, che partito da una stima iniziale di 100.000-120.000 € ha raggiunto la sorprendente cifra di 275.000 €.



Ottimo valore di aggiudicazione per un grande vaso serie Mosaico degli Artisti Barovier (1924 ca) decorato con un tessuto musivo di murrine, che è stato venduto a 200.000 €, e per un’anfora con decoro di gabbiani in rilievo, pezzo unico di Venini su disegno di Tomaso Buzzi, già esposta alla mostra dedicatogli alla Fondazione Cini nel 2014, aggiudicata per 125.000 €.

Sempre molto apprezzate anche le opere di Carlo Scarpa che ha ottenuto il risultato migliore con una coppa cilindrica con collo svasato e piede troncoconico in sottile vetro incamiciato con applicazioni ad onda e filamenti sulla base in vetro lattimo, venduta a 60.000 €.

Tra i top lot segnaliamo anche un vaso Cappello del Doge di Thomas Stearns (Venini, 1962 ca), aggiudicato a 60.000 €, e un vaso serie Mosaico-Tessuto di Paolo Venini del 1954 ca, che è stato acquistato per 52.500 €.




Notizie Correlate