1. Home
  2. Italia
  3. Top News

Alitalia in sciopero, oggi non si vola: ecco i dettagli

22 febbraio 2017 - 16:27  di FIRSTonline
La compagnia è stata costretta a cancellare il 60% dei voli programmati, sia nazionali che internazionali - Ecco i voli cancellati e il piano predisposto per ridurre i disagi: contatti telefonici e link - Anche Ryanair, EasyJet e Meridiana partecipano allo sciopero.
Niente trattativa e sciopero confermato. E' questa la situazione sul caso Alitalia, secondo quanto ha riferito il segretario nazionale della Filt Cgil Nino Cortorillo in merito alla convocazione per il rinnovo del Ccnl da parte di Assaereo, spiegando che "la discussione sul contratto va fatta senza ultimatum e senza ricatti".

"E' confermato invece - prosegue il dirigente sindacale della Filt Cgil - lo sciopero di domani, 23 febbraio, dalle 14 alle 18, del settore del trasporto aereo che riguarda Alitalia, le aziende di gestione aeroportuale e di handling, il personale di terra compagnie aeree straniere. E' proclamato per protestare contro la situazione di crisi di Alitalia con l'assenza di un piano industriale e la volontà, ancora in atto, di passare dal contratto nazionale ad un regolamento aziendale che rappresenta un fatto senza precedenti e di una gravità assoluta".

Sulla situazione è intervenuto da Istanbul anche il ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda: "In un momento così delicato dell'azienda - ha detto - iniziative unilaterali sono a mio avviso sconsigliabili. Lo sciopero di domani era incancellabile, anche perché ormai Alitalia aveva già cambiato su altri voli i clienti. Ma la cosa importante è che si ritorni a un modo di lavorare più armonico tra azienda e sindacato, e soprattutto a un confronto".

Per quanto riguarda le modalità dell'agitazione Alitalia ha già da giorno predisposto un piano anti-disagi: "A causa dello sciopero - recita una nota della compagnia aerea - proclamato per la giornata del 23 febbraio dalle sigle sindacali USB e CUB Trasporti e dalle associazioni professionali ANPAC e ANPAV (per l’intera giornata ad eccezione delle fasce garantite 7.00-10.00 e 18.00-21.00), e dai sindacati confederali Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Ugl-Ta (dalle ore 14, alle 18), Alitalia è stata costretta a cancellare il 60% dei voli programmati, sia nazionali che internazionali".

Alitalia ha anche spiegato che i viaggiatori possono verificare la lista dei voli cancellati al seguente link: "La compagnia ha immediatamente attivato un piano straordinario per riproteggere sui primi voli disponibili il maggior numero di passeggeri coinvolti nelle cancellazioni. Alitalia invita tutti i viaggiatori che hanno un volo prenotato per il 23 febbraio - e anche per la serata del 22 febbraio e per la prima mattinata del 24 febbraio - a verificare lo stato del proprio volo, prima di recarsi in aeroporto, chiamando i seguenti contatti telefonici: dall’Italia il numero verde (completamente gratuito) 800.65.00.55; dall’estero il numero +39.06.65649. Gli operatori forniranno tutte le informazioni e l'assistenza necessarie".

Per i cambi di prenotazione e i rimborsi, cliccare su questo link. Anche Ryanair, EasyJet e Meridiana partecipano allo sciopero del comparto aereo, ma con orari e modalità di adesione diversi (si fermano solo per 4 ore).

Notizie Correlate