1. Home
  2. Finanza e Mercati
  3. Finanza e Mercati

Generali vola: voci interesse Intesa-Allianz

23 gennaio 2017 - 10:16  di FIRSTonline
Il titolo del gruppo triestino corre in Borsa sulla scia di alcune indiscrezioni circa un possibile interessamento da parte di Intesa Sanpaolo e di Allianz - Nessuno dei gruppi ha voluto rilasciare commenti, ma sul mercato circolano diverse ipotesi
Decolla il titolo in Borsa delle Generali, che a un’ora dall’apertura guadagna il 4,8%, a 14,37 euro per azione, mettendo a segno per distacco il miglior rialzo del Ftse Mib. A innescare l’ondata di acquisti sono state alcune indiscrezioni diffuse domenica dal quotidiano La Stampa.

Secondo il giornale torinese, oltre alla concorrente francese Axa – che da mesi guarda a Trieste per una possibile integrazione – ora anche Intesa Sanpaolo (-2,2% stamane a Piazza Affari) e la tedesca Allianz starebbero valutando la possibilità di un'operazione su Generali. La Banca italiana e il gruppo di Monaco di Baviera non hanno voluto rilasciare alcun commento in proposito.

Alcune ipotesi di mercato parlano di un possibile intervento diretto da parte di Allianz, con al fianco Intesa a garantire l’italianità dell’operazione. Rimarrebbero tuttavia da superare degli evidenti problemi di antitrust, considerando che Generali è il primo gruppo assicurativo in Italia e Allianz il terzo.

Un altro scenario ipotizzato prevede un intervento più significativo da parte di Intesa Sanpaolo, con Allianz interessata solo ad alcune filiali estere della compagnia triestina. Secondo l'Ad di Unicredit Mustier è bene che Generali rimanga italiana. Il che equivale ad affidare a Mediobanca il compito di vigilare sull’indipendenza del Leone, che ha in pancia 500 miliardi di asset, fra cui 70 miliardi di titoli di Stato italiani. Piazzetta Cuccia (+1,8% oggi in Borsa) ha il 13% delle Generali, ma punterebbe a ridurre la quota al 10%.

Del resto, anche un intervento di Intesa potrebbe tutelare l’italianità del gruppo assicurativo, oggi messa a rischio dalla frammentarietà di un azionariato in cui i grandi azionisti italiani non superano il 25%.

“Generali è concentrata sulla realizzazione del piano industriale – commentano da Trieste – e non risultano contatti con nessuno”.

Intanto, altre voci non confermate parlano di un imminente addio alle Generali di Alberto Minali, attuale direttore generale e direttore finanziario del gruppo.

Notizie Correlate