1. Home
  2. Italia
  3. Dal Palazzo

Quanto costano i Comuni? Napoli il più caro, Roma e Milano (quasi) pari

5 gennaio 2017 - 12:30  di FIRSTonline
DAL BLOG DI OPENOPOLIS - Nel 2014 Napoli e Venezia hanno speso oltre 600 euro per ogni abitante, mentre Firenze e Bari meno della metà - Roma e Milano si trovano appaiate a metà classifica.
Ogni ente locale sostiene spese per mantenere uffici che ne garantiscono il funzionamento: dagli organi istituzionali a quelli per il personale. Un costo che può variare molto da città a città.

Nel 2014 Napoli e Venezia hanno speso oltre 600 euro per ogni abitante, mentre Firenze e Bari meno della metà. Le altre grandi città si collocano tra questi due estremi. Roma e Milano, ovvero i due maggiori comuni italiani, si trovano appaiate a metà classifica (ottavo e nono posto), con rispettivamente 397,33 e 373,77 euro pro capite in spese di amministrazione. Ecco la classifica:



Tra i costi che ogni comune deve sostenere ci sono le spese per le strutture che svolgono le funzioni amministrative dell’ente. Le loro attività principali non sono tanto i servizi all’utenza, quanto organizzare e far funzionare l’ente stesso.

In altri termini, si tratta delle spese di amministrazione. Vi rientrano i costi degli uffici che si occupano di attività interne, come la segreteria generale, l’ufficio risorse umane, il servizio statistico e l’anagrafe comunale. Anche tutti gli uffici impiegati nella gestione e nella programmazione economico-finanziaria vengono conteggiati all’interno delle spese di amministrazione. Per esempio il servizio di tesoreria e quelli relativi al controllo di gestione, al coordinamento delle entrate tributarie e dei servizi fiscali; alla gestione dei beni demaniali e patrimoniali.

Inoltre ci sono gli uffici per gli organi politici, ovvero tutte le spese che il comune sostiene per il funzionamento del consiglio e della giunta comunale, tra cui le indennità e i gettoni di presenza per gli amministratori. Attraverso openbilanci.it è possibile vedere quanto costano a ciascun comune le spese di amministrazione. Tra le città con più di 200mila abitanti si registra una grande variabilità nel 2014.

Fonte: OpenBlog

Notizie Correlate