1. Home
  2. Italia
  3. News

LE 5 TOP NEWS DEL GIORNO (VIDEO)

29 dicembre 2016 - 18:58  di FIRSTonline
Giovedì 29 dicembre è stato il giorno del discorso di fine anno del premier Gentiloni e dell'approvazione del decreto Milleproroghe - Brutte notizie per i lavoratori di Almaviva e per gli utenti delle bollette di luce e gas...
1- Gentiloni: "Avanti con le riforme, continuità con Renzi"

Conferenza stampa di fine anno del premier - "Il voto non è una minaccia: la stabilità non può imprigionare la democrazia" - "Lavoro e Sud sono le priorità. Il Jobs Act è una legge valida: correzioni possibili sui voucher, ma non sono un virus" - "Mediaset: non ci sono golden power. Su Mps intervento del governo tempestivo" - Il governo ha varato il decreto milleproroghe e nominato i nuovi sottosegretari - Leggi l'articolo di Carlo Musilli.

2- Milleproroghe: via libera a rinvii su precari Pa e termosifoni

Potranno essere rinnovati di un altro anno i contratti dei 40mila precari della Pubblica amministrazione - Prorogata dal 31 dicembre 2016 al 30 giugno 2017 la scadenza entro cui è obbligatorio installare sui caloriferi le “valvole termostatiche” - Il Cdm ha anche nominato 41 sottosegretari, quasi tutti confermati. Leggi l'articolo.



3- Borsa debole, recuperano le utilities ma crollano le Popolari

Piazza Affari chiude in leggero ribasso ma il tonfo delle principali banche popolari supera il 3% - Brillano invece le utilities, con Terna, Italgas e Snam sugli scudi - Dal 2 gennaio Brembo rientrerà tra le 40 big del Ftse Mib. L'articolo di Maria Teresa Scorzoni.



4- Bollette: nel 2017 aumenti per elettricità e gas, sconti per famiglie

In particolare per il gas, che risente della stagionalità invernale, il rincaro sarà più consistente, del 4,7% - Dal 1° gennaio inoltre verranno applicate le nuove regole dell’Aeegsi per la fatturazione. Leggi l'articolo.

5- Almaviva, salta l'accordo: a Roma 1.666 licenziamenti

Oggi alle 12 era stato convocato un nuovo tavolo al ministero dello Sviluppo Economico per cercare un’intesa che tuttavia è sfumata: la sede romana del call center chiuderà, sono già partite le lettere di licenziamento per i 1.666 dipendenti. Leggi l'articolo.

Notizie Correlate