1. Home
  2. Lifestyle
  3. Firstarte
  4. Mercato Dell'Arte / Aste

Milano, in asta "superficie rossa" di Castellani

6 novembre 2016 - 05:56  di Marika Lion
Appuntamento con l’asta di Arte Moderna e Contemporanea della Casa d’Aste Il Ponte il prossimo 6 dicembre, nelle sale di Palazzo Crivelli - Intervista a Freddy Battino.
Un appuntamento di richiamo per collezionisti, appassionati e curiosi che dopo i record raggiunti da numerosi artisti  nelle precedenti aste e il costante trend di crescita dell’arte moderna e contemporanea si  preannuncia particolarmente interessante.

A quasi  un mese dall’asta il direttore del dipartimento, dottor Freddy Battino, impegnato a chiudere il catalogo che sarà on-line nei prossimi giorni, offre a FIRSTonline qualche anticipazione in questa intervista.

FIRSTonline -  Quale sarà il "filo conduttore" della prossima asta ?

BATTINO - Cerchiamo anche in quest’asta  di mantenere la continuità nel proporre artisti storicizzati,  ma  ancora con ampi margini di rivalutazione, e di "anticipare l'onda" come fatto nelle precedenti aste:  saranno dunque ben rappresentate  l' ASTRAZIONE ITALIANA, LA POESIA VISIVA, L’ARTE INFORMALE ITALIANA E INTERNAZIONALE DEL SECONDO DOPOGUERRA. 

FIRSTonline -   Dopo i 7 record dell'asta di giugno quali  sono gli artisti che, dalla tua esperienza, potrebbero ancora raggiungere buoni risultati ?

BATTINO - Tutti gli artisti che scegliamo,  presentati al momento e nel modo giusto,  possono raggiungere ottimi risultati, come si è visto nelle precedenti aste.

FIRSTonline -  Ritieni che l'acquisto di opere d’arte moderna e contemporanea possa  essere una concreta alternativa d’investimento per chi cerca beni rifugio in epoca di turbolenze finanziarie?

BATTINO - L’investimento in opere d’arte di qualità, in particolare in arte moderna e contemporanea non solo protegge il capitale in momenti di incertezza finanziaria, ma consente anche a chi investe di goderne esteticamente.

FIRSTonline - Quali sono gli artisti “nostrani”  maggiormente apprezzati a livello  internazionale ?

BATTINO - Gli artisti più apprezzati  e ricercati dai collezionisti  sono in questo momento  Scarpitta, Castellani, Burri, Fontana, Pistoletto, Stingel, Boetti, Schifano, Manzoni, Rotella, Fabro, Kounellis, A. Pomodoro, Morandi, Bonalumi.  Melotti

FIRSTonline - Ci puoi anticipare quali opere e di quali  artisti  verranno proposte in asta  il 6 dicembre ?
 
BATTINO - Di Enrico Castellani in particolare l’acrilico su tela estroflessa del 2006 “Superficie rossa”; di Giorgio Morandi una bellissima “Natura morta”, acquerello del 1963. Di Afro una “Zona recinta” del 1967, opera già esposta alla mostra antologica tenutasi a Palazzo Reale nel 1992. 

Anche in quest’asta la scultura è rappresentata in molte delle sue forme espressive e con diversi materiali: di Fausto Melotti spicca “Antiscultura”, esemplare unico in ottone e ceramica smaltata eseguito nel 1972; di Bruno Munari “Scultura pieghevole rossa" del 1951, esemplare unico in lamiera verniciata; ancora, di Lucio Fontana si distinguono la coppia di sculture in bronzo lucidato del 1967 "Concetto Spaziale, Natura” e una “Madonna con bambino” in ceramica smaltata. Piero Manzoni è inoltre rappresentato con una delle icone dell’arte d’avanguardia del XX secolo: “Merda d’artista”, il provocatorio barattolo del 1961.

Oltre a queste citate molte saranno le opere rare e interessanti che verranno svelate a giorni nel catalogo

Notizie Correlate