Draghi non scuote le Borse. Vola l'euro

di Maria Teresa Scorzoni

I listini europei risentono della corsa della moneta unica che si rafforza ancora sul dollaro e sullo yen: Milano chiude in territorio leggermente negativo una giornata in cui brillano Ferragamo e Recordati. Continua il rialzo di Ferrari. Le tensioni al vertice penalizzano Telecom Italia. Rallenta anche Wall Street dopo i record dei giorni scorsi. L'effetto Draghi c'è però sullo spread, che scende ai minimi da gennaio.